[HOME] [ITINERARI GIORNALIERI]

Sassongher (/Puez – Gardenazza)

Itinerario da mezza giornata, liberamente estendibile sino a 8h [foto del torrione del Sassongher con il Pelmo sullo sfondo] [Il Sassongher dietro a Colfosco]

Partenza dal rifugio Edelweiss presso Colfosco (1832m), risalita attraverso il sentiero n°4 sino al bivio col n°7 (2102m), proseguimento attraverso il suddetto fino alla forcella di Sassongher (2435m) e da qui fino alla cima (2665m) tramite ferratina agevolante (cavi usati perlopiù come corrimano). Meno di 900md da percorrere in 2h. Circa 3h o poco più per il giro complessivo comprensivo del ritorno per la medesima strada.

Una possibile estensione limitata (4h e ½ circa in tutto) è offerta dal percorso della Val de Juel (o Val Scura) alla destra del Sassongher. Anticipando la partenza da Pescosta – frazione Merscia (1554m) - anziché dall'Edelweiss, è possibile realizzare un anello passando vicino a Fontanacia – sobborgo di La Villa. (1111md – 4h e ½ al massimo)

Un'estensione ancora più grande la si può ottenere dalla digressione verso il Rif. Puez (2475m – foto1 - foto2) a partire dalla forcella del Sassongher lungo il sentiero n°6 (e successivamente 5 e 15), con ritorno attraverso il selvaggio altipiano della Gardenazza (o Gherdenacia) – con un innalzamento fino a quota 2663m – lungo il n°15. Tappa al Rif. Gardenazza (2015m) e quindi discesa a valle. Disponendo di una seconda macchina l'itinerario potrebbe finire qui, altrimenti ritorno lungo sentiero a fondovalle (nel tratto della val Badia che collega La Villa a Colfosco). 1250Md in 8-9h (1525 partendo da Merscia/Pescosta)

Volendo proprio massacrarsi si può addizionare al tutto l'ascensione al Piz De Puez (2912m – vista sulle Odle). Itinerario distruttivo non tanto per il dislivello complessivo (1700md partendo dall'Edelweiss con seconda macchina a Fontanacia, comunque non da poco... - per chi sa: è poco meno del dislivello dall'Aljaev Dom al Triglavski Dom sul Tricorno...) quanto per la sua durata... 10h come minimo. [foto di gran parte dell'itinerario – Piz de Puez in primo piano e Sassongher sullo sfondo]

CommentiWebcam - Meteo